Le Fifth Harmony per Cosmopolitan Messico : Traduzione dell’intervista

Normani Kordei, Lauren Jauregui, Allyson Brooke Hernandez , Dinah Jane Hansen e Camila Cabello erano i membri che fino allo scorso dicembre componevano le Fifth Harmony. La loro hit “Worth It” ha aperto loro le porte della fama a livello mondiale, ma bellezza, personalità e carisma delle ragazze hanno rinnovato la nostra fede nelle band al femminile. L’annuncio all’inizio dell’anno che avrebbero continuato come quartetto ha dato il via ad una serie di voci riguardanti l’ex membro Camila. Ma ha anche dato il via ad una nuova era per il gruppo, che viene considerato molto più forte e più maturo che mai, e che si sta anche preparando per della rivoluzionaria nuova musica. Il loro terzo album bolle in pentola; e noi senza alcun dubbio non vediamo l’ora di sentirlo.

 

Quanto siete cambiate dai tempi di The X Factor nel 2012?

Ally: Siamo cresciute come donne e artiste. Sappiamo ora più che mai chi siamo davvero.

 

Qual è la sfida più grande del far parte di una girl band?

Dinah: La cosa più difficile dell’essere una donna in questa industria insieme con le mie compagne di band, è assistere ai doppi standard su quello che indossiamo durante i nostri concerti. I nostri outfit e le coreografie sono stati etichettati come promiscui o scandalosi, quando in realtà stiamo solo dimostrando di essere a nostro agio con noi stesse. Quando un uomo si trova nella stessa situazione, è facile vedere persone che perdono la testa quando iniziano a volare magliette. Le persone ci hanno accettate per quello che rappresentiamo e perché siamo vere a prescindere da quello che hanno da dire su di noi. E’ per questo che ci amano. Gli piace che si trovino davanti donne sicure di loro senza doverlo dire o sentirsi a disagio nel voler mostrare il nostro lato sexy, perché anche quello fa parte dell’essere ragazze. Forti, di successo, e anche di ispirazione.

 

Il nostro slogan è fun, fearless, female [divertente, intrepida, donna]. Voi come vi descrivereste?

Ally: Credo che ognuna rappresenti quello slogan alla propria maniera.

 

Chi è la più sexy?

Normani: Tutte noi. Siamo tutte diverse e portiamo qualcosa di diverso in gioco, il che ci rende uniche e ci conferisce una certa individualità, cosa che adoro. Siamo sicure di noi, ma al tempo stesso non abbiamo paura di essere vulnerabili e di incitarci a vicenda, o di aiutarci, ed è la cosa più sexy che una donna possa fare.

 

Avete in programma di fare un tour in America Latina, Messico incluso?

Ally: Il Messico è estremamente importante per me dato che sono Messicana. Abbiamo avuto delle esperienze magnifiche lì e abbiamo in programma di tornarci presto.

 

Cosa ne pensate di questa nuova era?

Lauren: Sono davvero entusiasta per tutto il processo creativo e le persone con cui abbiamo potuto lavorare. Imparare a conoscermi come scrittrice è stato fantastico. Sfidare me stessa per trovare l’essenza delle Fifth Harmony perché beneficiasse tutte noi è stata la cosa più bella del mondo.

Ally: Andiamo molto fiere di questo album e non vediamo l’ora di condividerlo con i nostri fan. Senza alcun dubbio, sono loro la nostra ispirazione.

Normani: Abbiamo avuto l’opportunità di partire da zero e creare un sound unico per le Fifth Harmony. E’ il nostro terzo album e abbiamo imparato molto dall’industria e dagli altri artisti… Impariamo qualcosa da chiunque e abbiamo capito che non esistono cattive idee. Tutti hanno qualcosa con cui contribuire.

 

Cosa possiamo aspettarci dalla nuova era?

Ally: Ci sono dei grandiosi sound urban miscelati a melodie pop, uniti a delle armonie e un po’ di funk. Non vediamo l’ora di condividerlo con il mondo. E’ difficile far uscire alcune delle melodie dalla testa. Alcuni giorni fa abbiamo dato una festa ed eravamo davvero entusiaste.

Lauren: C’è un po’ di tutto, ma con il tocco delle Fifth Harmony.

Dinah: L’atmosfera coincide decisamente con il nostro stile e gioca con alcuni tocchi urban.

Normani: Credo che questo progetto sia più organico e adulto. E’ più maturo ed empatico, basato sulle nostre esperienze.

 

Come figure pubbliche, in che modo combattete per l’empowerment femminile?

Normani: Credo che il fanbase delle Fifth Harmony rappresenti il potere femminile ed il supporto delle altre donne; è un riflesso di chi siamo. Ci siamo conosciute nel 2012 ad X-Factor con un obiettivo comune, e l’abbiamo reso una realtà per inseguire i nostri sogni. Penso che come figure pubbliche sia una nostra responsabilità e che in realtà, il mondo stia ascoltando quello che abbiamo da dire. Il nostro lavoro è quello di essere un esempio di ciò rappresentiamo giorno per giorno. Che si tratti di volere bene alla persona accanto a te e ritagliarsi il tempo per dire loro: “Mi piace come ti stanno i capelli oggi,” “Mi piace il tuo vestito”, “Stai andando alla grande”. Possiamo vincere tutti allo stesso momento. Le persone potrebbero pensare che ci odiamo solo perché siamo donne, ma la verità è che possiamo tutte essere forti senza il bisogno di screditarci a vicenda.

 

Che genere di reazione vi aspettate dai fan?

Normani: Supportano il nostro messaggio e quello che rappresentiamo. Immagino sia parte della ragione per cui siamo chi siamo. Dobbiamo tutto a loro. Le loro storie e avventure ci motivano a stimarli ancora di più. E siamo tutti una squadra. C’è questo senso di amicizia e famiglia tra loro e noi.

 

Qual è la cosa più figa che sia mai successa in tour?

Ally: Durante uno dei nostri show in Asia, il pubblico non poteva stare in piedi per una qualche legge del paese. Ma per la fine del concerto erano tutti in piedi che ballavano. E’ stato davvero un bel momento.

 

Che caratteristiche avete in comune?

Dinah: Non credo ci abbiano mai fatto questa domanda! Credo che la parte più strana delle nostre personalità sia che condividiamo quanto siamo energiche. Siamo molto diverse ma formiamo una grande squadra.

 

Tralasciando l’essere sul palco, cosa fate insieme da amiche?

Ally: Adoriamo mangiare! Alcuni dei nostri momenti preferiti è quando siamo sedute, a parlare della vita e mangiare. A volte andiamo anche a ballare insieme. Ci lasciamo andare e ci divertiamo.

 

Come cambia il vostro rapporto quando non state lavorando?

Dinah: Stare insieme in gruppo per 5 anni ci ha aiutate a conoscerci così tanto che è impossibile separare il lavoro. Potremmo trovarci in studio a registrare, e subito dopo, grazie alla chimica che abbiamo, ci comportiamo come se ci sonoscessimo da tutta la vita. Condiviamo le camere, cuciniamo insieme e parliamo della nostra vita. Il fatto che lo possiamo fare dimostra quando siamo unite e la sincera amicizia che condividiamo.

 

E’ diventato più difficile trovare l’amore?

Dinah: Quando sono interessata a qualcuno, mi do completamente; sono molto passionale, ma allo stesso tempo posso essere ingenua e mi sono trovata ferita a volte, perché ho questa versione idealizzata di come dovrebbe essere l’amore. Dalle mie esperienze ho imparato a controllarmi e a costruire un’amicizia per vedere se siamo sulla stessa pagina. Credo che l’amore sia molto complicato. E’ difficile uscire con qualcuno per via della professione che facciamo. E’ come se fosse un altro lavoro qualche volta; è parecchio complicato mantenere una relazione con questo stile di vita. I concerti, le sessioni in studio, e tutti gli spostamenti. Credo che la chiave sia di non correre troppo e prendere tutto con calma.

 

Cosa direste alle altre ragazze sul mantere la propria felicità senza il bisogno di avere un ragazzo?

Normani: Credo che il consiglio migliore sia di trovare il tuo valore senza un uomo, e di avere la tua identità. La cosa più importante è di trovare l’amore in te stessa così che più avanti qualcun’altro possa amarti. E’ essenziale accettare ogni parte di te, conoscere te stessa, e che il tempismo è tutto. Circondati di persone positive, e non deve essere necessariamente un ragazzo! Io per esempio sono single e felice. Posso chiamare mia mamma, papà, nonna o la mia migliore amica. Apprezzate il percorso, rispettatevi, conoscetevi, non abbassate mai i vostri standard per nessun uomo. State certe che tutto arriverà a tempo debito.

 

Credete che il femminismo sia l’opposto dell’essere sexy?

Lauren: Non so perché chiunque possa pensare una cosa del genere. Penso che il femminismo sia incredibilmente sexy. E’ molto seducente quando una persona è preoccupata dei diritti degli altri. Credo sia meraviglioso quando empatizziamo con qualcuno, sia che si tratti di uomo che di una donna. Le donne che sono consapevoli del loro potere e della loro forza, e decidono di lottare per quello che meritano, sono bellissime. Ed un uomo che sa riconoscere il troppo machismo nel mondo è ultrasexy.

 

Uno dei vostri obiettivi è:

Lauren: Rendere felici altre persone mentre lo siamo anche noi.

Ally: Con questo album, che le persone sappiano chi siamo e che amino la nostra musica, perché ci abbiamo lavorato con un grande senso di gratitudine. Questo album significa moltissimo per noi.

Dinah: Come donne vogliamo che tutti, dopo aver ascoltato la nostra musica, amino loro stessi e capiscano di poter fare qualunque cosa. Che se lottate per i vostri sogni, tutto è possibile. Ed essendo un gruppo multiculturale, vogliamo rappresentare con orgoglio donne di tutte le etnie e nazionalità così che possano raggiungere i loro obiettivi a prescindere da dove provengano. Come artista polinesiana, non ho mai avuto una celebrità a cui guardare da piccola, e credo di essere diventata un esempio per tutte le donne polinesiane.

Normani: Essere soddisfatta di quello che faccio: abbiamo registrato così tante canzoni, fatto così tanti show, e girato così tanti video… Mi trovo felice di quello che abbiamo raggiunto, e rispetto tutti i nostri colleghi. Perciò vado fiera di ogni pietra miliare e voglio continuare su questa strada.

 

Il vostro guilty pleasure:

Lauren: Cioccolato e la torta di mele del McDonald’s.

Ally: Dolci! Torte, biscotti, pasticcini, dolcetti a volontà… potrei stare sempre a mangiare!

Dinah: Hot Cheetos! Da quando avevo 7 anni e questo furgone passava sempre davanti casa mia risparmiavo per comprarne un po’. Me li ha fatti conoscere mio nonno. Ne vado pazza da allora per colpa sua.

Normani: Guardare video su YouTube (tutorial e scherzi). Sto sveglia letteralmente tutta la notte quando invece dovrei dormire. Si fanno le 3 del mattino e sto ancora a guardare scherzi e tutorial per capelli, trucco. E’ una mia passione e li sto a guardare per ore e ore sia di giorno che di notte.

Facebook Comments