Lauren Jauregui: lettera d’amore per la comunità LGBTQ

Per il mese del Gay Pride, Billboard ha chiesto a numerosi luminari della cultura pop di scrivere delle ‘lettere d’amore’ alla comunità LGBTQ. Di seguito, Lauren Jauregui delle Fifth Harmony — che si è dichiarata bisessuale in una coraggiosa lettera scritta per Billboard dopo le elezioni di Trump — condivide la sua.

 

Credo che uno dei momenti più decisivi nell’imparare a trovare la vera accettazione di me stessa sia stato quando ho messo insieme il pezzo che ho scritto per Billboard mesi fa. La campagna di Trump è stato davvero il punto di rottura per me in quanto artista donna bisessuale e Cubana. Ho incorporato quei quattro aggettivi in particolare perché erano tutti una parte di me che avevo la sensazione mi stesse venendo strappata via, messa in discussione, minacciata, invalidata persino dal continuo flusso di conversazioni ignoranti che la sua amministrazione ha permesso venissero sospinte.

 

Il modo in cui la sua campagna è stata condotta mi ha spaventata. La sua ovvia misoginia, l’omofobia, la mancanza di rispetto nei confronti delle arti, e la sua incessante ideologia che dipingeva le comunità delle minoranze come terroristi, stupratori, e criminali mi ha fatto davvero sentire terrorizzata per il mio futuro e per il futuro dei ragazzi che stanno crescendo adesso in questo mondo. Mi ha fatto domandare se le persone si sentissero davvero a quel modo; e quando ha vinto, mi ha davvero spezzato il cuore. Mi ha fatto venire a patti con il fatto che quella parte di me che amava le donne era invalidata e che lei era una parte importante della mia storia e di chi ero. Accettarla in una frase all’interno del contesto di un intero commento sulla politica e vedere che è stato quello a catturare l’attenzione del mondo mi ha fatto realizzare quanto sia ancora scandaloso per gli essere umani il concetto di essere in sintonia con il loro spirito.

 

Il fascino che l’umanità prova nei confronti del sesso e di chi lo fa e di cosa le altre persone fanno quando lo fanno mi sorprende. Passiamo così tanto tempo a rimproverare quello che gli altri fanno nell’oscurità delle loro camere da letto che ci dimentichiamo che l’amore fa parte di noi e può essere percepito su uno spettro grandioso di verità. Tutti possono amare chiunque e dovremmo tutti amarci a vicenda, non cercare ragioni per segregare ed invalidare gli altri.

 

Quando mi sono prefissata l’obiettivo di cercare un rimedio a tutto questo casino in qualunque modo potessi cinque anni fa attraverso l’arte, non avrei mai potuto immaginare che il mio percorso sarebbe diventato quello che è oggi, ma sono grata di ogni momento e sono fiera di essere chi sono. Sono ancora più grata di vivere in una generazione dove sembra esserci davvero un risveglio alla comprensione dell’amore e di quanto questo possa guarirci tutti, specialmente nei più giovani. So di aver aiutato i miei fan a modo mio a venire a patti con loro stessi, ad amarsi ed amare gli altri ed è esattamente da lì che parte questo intero processo di guarigione per me.

 

Fonte

Facebook Comments